Cattolica Valconca Pag. 44

2 dicembre 2018

Il presepe vivente musicato da Carlo ed Emanuele Tedeschi e altre iniziative

MONTE COLOMBO


La prematura dipartita in settembre di Daniela Natale, moglie del regista e autore Carlo Tedeschi, non ha arrestato i lavori in corso al Lago di Monte Colombo, per offrire ai visitatori, festività natalizie all’altezza. Anzi quest’anno, a detta degli stessi organizzatori, proprio perché a Daniela Natale piaceva così tanto, ci saranno ancora più luci e attività nella comunità fondata da Leo Amici.

Partiamo dal nuovo musical, “Notte di Natale 1223”, ispirato alla prima creazione di un presepe vivente, da parte di San Francesco. Lo spettacolo andrà in scena per tutte le

domeniche di dicembre a partire da oggi alle ore 16,30.

Dopo aver debuttato nel 2003 ad Assisi, le immagini del presepe vivente vennero trasmette in mondo visione durante la messa di Natale di Giovanni Paolo II. E anche quet’anno si vedranno il 24 su Telepace.

Ma naturalmente continua anche l’attività della compagnia dei Ragazzi del Lago che formano teatranti e musicisti grazie anche a Emanuele Tedeschi, figlio di Carlo. Proprio Emanuele, per questo Natale, ha prodotto una versione country di “Jingle bells” e una rock di dell'”Hallelujah” di Leonard Cohen. Insomma qui, non ci si ferma mai, spinti da quei valori di amicizia e solidarietà che amano da sempre la comunità. In dicembre si va in trasferta anche a Torino e Ferrara. Del resto sono circa 5000 i giovani di tutta Italia che trovano sostegno dai RDL nella loro attività asrtistica.

Ma il Lago è anche un “Piccolo paese del Natale” con le sue luci che disegnano un paesaggio fiabesco e invitano le famiglie al calore delle feste e delle musiche natalizie. Non serve andare fino in Trentino, basta arrivare a Monte Colombo (se chiamate il 335 8045807 vengono anche a prendervi!) per sentirsi dentro il Natale con bancarelle di dolci e piadine, musica e curiosità tra il presepe e il museo, ma anche il centro benessere. Fino al 6 gennaio quando arriveranno i Re Magi a cammello. In più tutte le entrate andranno a finanziare le attività della Fondazione umanitaria di Leo Amici che consente di studiare a centinaia di giovani e finanzia la costruzione di un villaggio in Zambia.

Al Lago si possono passare intere giornate senza annoiarsi mai, mangiando nei tre ristoranti (anche a Natale e capodanno) e si può pure pernottare. I bambini ne escono sempre entusiasti.

SALVATORE BARBIERI
info@teatroleoamici.it;
www.lagodimontecolombo.it